Giambattista Bufardeci, detto Titti, nato a Monterosso Almo (Rg) il 18 aprile 1953 sotto il segno dell’Ariete, sposato con due figli. Appassionato di discipline sportive, ha giocato al calcio in squadre dilettantistiche, e a tennis in Coppa Italia.
Diplomatosi al Liceo Classico Tommaso Gargallo di Siracusa, ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Catania l’11-03-1976.
Ha svolto la pratica forense presso lo studio dell’Avv. Armando Corpaci, già Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Siracusa e Consigliere Nazionale della Cassa Forense; nel 1978, avendo conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione, si è iscritto all’Albo degli Avvocati del Foro di Siracusa.
Nel 1984 è stato nominato Magistrato Onorario della Pretura di Siracusa dal Consiglio Superiore della Magistratura, ricoprendo tale carica sino al 1989.
Ha collaborato alla costituzione di numerose associazioni anti racket nella provincia di Siracusa, e le ha difese in occasione di numerosi processi contro la criminalità organizzata.
E’ stato eletto nel giugno 1996 deputato regionale alla XII Legislatura della Assemblea Regionale Siciliana. Ha ricoperto, sino al gennaio 1998, la carica di Presidente del Gruppo Parlamentare di Forza Italia e di Presidente della Commissione Speciale per la Riforma dello Statuto Siciliano.
E’ stato Vice Presidente del 51° Governo Regionale con, tra l’altro, la delega ai rapporti extra-regionali con lo Stato e la Comunità Europea.
Il 22.12.1999 è stato eletto sindaco della Città di Siracusa, rivestendo la carica per l’intero mandato. Dal 2000 è avvocato cassazionista.
Dal Luglio 2001 riveste la carica di Presidente dell’Associazione Nazionale Comuni d’Italia (ANCI) per la Regione Siciliana, e Presidente del Consiglio Nazionale dell’ANCI.
Nell’ottobre 2002 è stato nominato consigliere di amministrazione della Fondazione INDA (Istituto Nazionale del Dramma Antico) e dal 25 ottobre 2004, in ragione della carica di sindaco della città di Siracusa, ricopre il ruolo di presidente della stessa.
Il 13 giugno 2004 è stato riconfermato sindaco della Città di Siracusa, carica dalla quale ha rassegnato le dimissioni il 1° marzo 2008, per apporre la propria candidatura alle elezioni dell’Assemblea Regionale Siciliana del 13 e 14 aprile 2008.